Self-Publishing: creiamo una campagna di marketing efficace per il nostro libro – Panoramica di base

pagina FaceBook

pagina FaceBook

In questa serie di articoli mi propongo di spiegare come realizzare una campagna di marketing mirata a promuovere e  vendere il proprio libro auto-pubblicato. Descrivo il funzionamento dei principali social network (FaceBook, LinkedIn, Twitter, YouTube, GoodReads, Google Plus) e faccio vedere sia come usarli separatamente sia come popolarli automaticamente a partire da un blog personale, che funge da luogo di origine delle nostre campagne di marketing.

Il Social Media Marketing (SMM) è quel ramo del marketing che sfrutta i social media (Facebook, LinkedIn, Twitter, Youtube, ecc.) per migliorare la visibilità di una impresa, di una attività, di una persona.

L’attività principe nei social network è il passaparola, questa attività semplice ed economica è colei che trascina le campagne di social media marketing. In questo articolo impareremo ad usare i principali social network per promuovere il nostro libro e la nostra attività di autore.

Usiamo i social networks

Tutti abbiamo sentito parlare di FaceBook, Twitter, YouTube, LinkedIn e molti di noi avranno un profilo su almeno uno di questi social network.

Io, ad esempio, sono molto attivo su LinkedIn, mia moglie conosce FaceBook meglio di me, il mio collega tweetta alla velocità della luce. Tutti e tre siamo visitatori abituali di YouTube. Mia nipote non usa LinkedIn perché ha appena sedici anni ma insegna a me e a mia moglie come sfruttare a pieno le potenzialità di FaceBook.

Questa breve premessa dovrebbe aiutare a capire due cose:

  1. I social network sono usati da centinaia di milioni di utenti di ogni razza, età, abitudini ed interessi.
  2. I social network sono semplici da usare e divertenti e questo favorisce la loro progressiva diffusione su larga scala

I social network favoriscono sia la diffusione di contenuti che l’interazione tra utenti, questo ha reso possibile un cambiamento radicale nella comunicazione a livello di marketing. Siamo infatti passati da una comunicazione unidirezionale che va dall’azienda al cliente tipica del marketing tradizionale ad una comunicazione bidirezionale azienda/cliente che permette lo scambio di opinioni tra questi due interlocutori. Questa comunicazione bidirezionale è il simbolo stesso del social media marketing che vede nelle opinioni del cliente il suo elemento caratterizzante.

Da sempre il passaparola è un potente elemento persuasivo e nel SMM il passaparola si diffonde esponenzialmente. Questo fa si che le opinioni delle persone viaggino nella rete e diventino l’elemento principale di scelta, da parte dei consumatori, di un prodotto piuttosto che di un altro.

Il SMM si fonda sul passaparola, il successo di una campagna di SMM consiste nel trovare il modo di far viaggiare e diffondere questo passaparola. E’ fondamentale quindi individuare una strategia di SMM vincente e monitorarla in tempo reale per capire le sue evoluzioni e praticare le dovute correzioni di tiro quando il trend del momento lo rende necessario.

La cosa che rende ancora più affascinante il SSM è che può essere praticato a costo zero, l’unica cosa che bisogna spendere è il tempo da dedicargli.

Caratteristiche di una campagna di marketing

Una campagna di marketing può servire a diversi scopi. Può servire, ad esempio, a pubblicizzare un nostro libro ma più nello specifico ci può consentire di rafforzare il rapporto con i nostri lettori o a ricevere suggerimenti e feedback per migliorare la qualità del nostro prodotto.

Qualunque sia lo scopo della campagna, la condizione di partenza per trovare una ottima strategia di marketing è fare una analisi del target di riferimento.

Dobbiamo, cioè, individuare i nostri potenziali lettori e per riuscire in questo dobbiamo stilare il loro profilo psicologico, dobbiamo individuare le loro abitudini e i contenuti da essi ricercati nel web. In base a questi parametri saremo in grado di individuare i social network su cui il lettore è attivo e sarà su questi che applicheremo la nostra campagna di marketing.

Non è sempre banale reperire queste informazioni, ci possiamo però basare sui target di riferimento della nostra concorrenza. Se, ad esempio, abbiamo scritto un thriller andiamo a individuare i lettori dei thriller più famosi del momento e cerchiamo di capire come arrivare a questa audience traendo spunto dalle loro recensioni e dai loro commenti. Io spesso leggo le recensioni sui libri scritte dagli utenti di GoodReads, un social network dedicato ai libri, e se trovo dei punti in comune con le mie opere allora contatto individualmente questi lettori e li invito a visionare gratuitamente anteprime delle mie opere.

Se l’opera piacerà loro molto probabilmente scriveranno una recensione positiva su di essa.

Lo sforzo di reperimento individuale verrà a quel punto ripagato da una recensione (passaparola) che arriverà a molti potenziali lettori.

Dopo aver individuato ed essere entrati in contatto con il nostro target di potenziali lettori dobbiamo progettare i contenuti della nostra campagna di marketing.

Anche i contenuti dipendono dal profilo del lettore, dai suoi interessi e da i contenuti che abitualmente ricerca nel web. Traiamo spunto dai contenuti proposti nelle campagne di marketing dei nostro colleghi autori ma evitiamo il plagio e cerchiamo, se possibile, un po’ di originalità.

Dobbiamo puntare contemporaneamente su una campagna di marketing a lungo termine per curare il rapporto col lettore e fidelizzarlo e su campagne di marketing a breve termine mirate a obiettivi specifici come il lancio di un nuovo libro o l’acquisizione di nuovi lettori. I contenuti dovranno essere persuasivi, descrittivi e accurati. Evitiamo di stressare il lettore con pagine e pagine di informazioni ma evitiamo anche di essere troppo stringati e approssimativi.

Adesso abbiamo chiaro come dovrebbe essere impostata una campagna di marketing e quali sono i punti chiave da prendere in considerazione.

Nei prossimi articoli impareremo a muoverci sui principali social network del momento, ovvero LinkedIn, FaceBook, YouTube Twitter, Google Plus, GoodReads.

Approfondimenti agli argomenti trattati in questo articolo li potete trovare in Self-Publishing: Guida Completa
Self-Publishing: Guida Completa fa parte della collana “Guida al Self-Publishing” di Simone Moretti.

La collana è composta dai seguenti cinque volumi:
VOL.1: Creiamo un eBook con Kindle Direct Publishing
VOL.2: Creiamo un libro cartaceo con CreateSpace
VOL.3: Creiamo libri cartacei ed ebook con Lulu
VOL.4: Promuovere un libro con il social media marketing
VOL.5: Self-Publishing: Guida Completa

Creiamo un eBook con Kindle Direct Publishing

Creiamo un eBook con Kindle Direct Publishing

Creiamo un libro cartaceo con CreateSpace

Creiamo un libro cartaceo con CreateSpace

Creiamo libri cartacei ed ebook con Lulu

Creiamo libri cartacei ed ebook con Lulu

Promuovere un libro con il social media marketing

Promuovere un libro con il social media marketing

Self-Publishing: Guida Completa

Self-Publishing: Guida Completa

Licenza Creative Commons
Guida al self-publishing by Simone Moretti is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at https://simonemoretti75.wordpress.com/2013/08/01/guida-self-publishing-sommario/.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...