Guida al Self-Publishing: Conclusioni

Il nostro viaggio nel mondo del self-publishing è giunto al termine.

In questa guida abbiamo visto come realizzare, pubblicare e vendere un libro in formato elettronico e cartaceo attraverso le principali piattaforme web presenti sul mercato.

Abbiamo usato in prima persona le piattaforme di Amazon nominate KDP e CreateSpace e la piattaforma di Lulu.

Abbiamo visto come poter ottenere gli stessi risultati con le piattaforme italiane più in voga del momento come ilmiolibro.it, youcanprint.it e narcissus.me

Abbiamo capito come sfruttare le potenzialità dei social network per promuovere il nostro libro.

Abbiamo usato Facebook, LinkedIn, Twitter, YouTube; abbiamo creato un blog personale con WordPress.com e lo abbiamo messo in comunicazione con i nostri account dei vari social network. Ci siamo pubblicizzati, infine, su GoodReads che rappresenta il più importante social network dedicato alla lettura dei libri.

Abbiamo capito che si può fare self-publishing con costi bassi ma dedicando molto tempo alla promozione del libro pubblicato.

Siamo riusciti a comprendere che dobbiamo usare contemporaneamente più strade e che queste strade non devono essere considerate delle alternative mutuamente esclusive ma strade che devono essere percorse in parallelo perché ci consentono di raggiungere fette di mercato distinte che arricchiscono il bacino di utenza a cui possiamo proporre le nostre opere.

Oggi il self-publishing è alla portata di tutti perché i costi sono bassi e le tecnologie da impiegare sono di semplice utilizzo. Basta un computer dalle medie prestazioni e una buona connessione ad internet, il resto è solo tempo da impiegare per la stesura e la promozione del libro.

In questo libro abbiamo potuto toccare con mano il mondo del self-publishing creando in prima persona un libro in formato digitale e cartaceo e curandone la vendita e la promozione.

Spero che la mia esperienza sia di insegnamento per tutti coloro che sono desiderosi di pubblicare una propria opera ma sono scettici sulla buona riuscita.

Non posso certo assicurarvi che diventerete autori di successo e che venderete milioni di copie in tutto il mondo ma adesso che avete letto questo libro avete la consapevolezza che auto-pubblicare un libro è alla portata di tutti.

Io quest’anno  ho pubblicato tre libri elettronici e due libri cartacei in self-publishing.

Come vedete le strade che si possono aprire sono svariate, tutto sta a cominciare e ad osare un po’.

Come si suole dire, da cosa nasce cosa, dobbiamo solo avere quel pizzico di temerarietà necessario per cominciare questa esperienza.

Il suggerimento che mi sento di darvi è di non abbattervi per le possibili critiche iniziali che potreste ricevere. Dovete pensare che il mondo è vario ed è bello proprio per questo. Esiste il bello oggettivo ma esiste soprattutto il bello soggettivo. Con questo voglio dirvi che le vostre opere saranno apprezzate da taluni e dispregiate da altri. I primi tempi dovrete tenere duro perché una critica negativa può fare molto male ma inevitabilmente prima o poi essa arriverà soprattutto se la vostra opera sarà visionata da molta gente. Quello che dovete fare è tirare le somme sul vostro lavoro quando avrete raccolto tanti giudizi. Non vi avvilite per una recensione negativa e non vi lodate per un grande apprezzamento. Annotate i pareri della gente e cercate di costruirci qualcosa di positivo sopra.

Dalle critiche costruttive si impara tanto, potete pensare a migliorie da apportare al vostro manoscritto, potete farvi venire una idea di marketing adatta alla vostra opera e cosi via.

Tanto per farvi capire di cosa sto parlando vi propongo due recensioni che ho ricevuto sul mio libro “Le mie poesie, le vostre emozioni”.

Recensione 1: ” Ho trovato queste poesie scarse dal punto di vista compositivo, immaginifico e emozionale. I versi sono sostanzialmente formati da frasi in prosa spezzate. Alla fine, non si ha neanche l’idea che sia una poesia.

Le immagini che ogni poesia dovrebbe suscitare nel lettore sono povere di forza. Non riescono a far presa nella mente, scivolano velocemente via colpire il cuore.

Di conseguenza, le emozioni suscitate sono pressoché inesistenti.

Non boccio totalmente il libro perché le idee dell’autore sarebbero buone e compaiono nel suo commento ad ogni poesia. Paradossalmente, ho trovato il commento più interessante della poesia.

Consiglio all’autore, quindi, di leggere più poesie altrui e di esercitarsi di più in questo tipo di scrittura.”

 Recensione 2: ” L’Autore nell’introduzione afferma che la poesia non vive nei versi ma nelle emozioni di chi la legge. Sono d’accordo con tale affermazione, perché la poesia, come ogni altra espressione artistica dell’uomo, acquista valore solo per il tramite di chi la apprezza, leggendola. Ho letto con molta attenzione le undici poesie, soffermandomi ad analizzare poi sia i commenti dell’Autore che quelli espressi da lettori sul blog dell’autore.

Nel complesso le poesie lasciano una traccia in chi le legge. Posso affermare che si librano in aria come aquiloni spinti dal vento. “

Come vedete c’è chi si innamorerà della vostra opera, chi invece non la apprezzerà in pieno, e chi non la gradirà affatto.

Ma mi raccomando di tirare le somme solo dopo aver raccolto tanti giudizi. Nel mio caso sono più quelli che apprezzano il libro in questione che quelli  a cui non piace. Non a caso ho scritto un libro di poesie corredato dalle recensioni (positive) dei lettori.

C’è chi riesce a scrivere critiche negative su illustri scrittori del passato figuratevi se non troveremo qualcuno che sparerà veleno su di noi. Sarà solo il tempo a dirci quanto la nostra opera sarà apprezzata. Mettersi in discussione e soggetti all’opinione pubblica è un passo difficile da intraprendere ma è il dazio da pagare per raggiungere il successo.

Un libro si può sempre affinare col tempo, non a caso escono sempre nuove edizioni per i libri di successo. Ogni edizione corregge errori segnalati, aggiunge nuovi capitoli, modifica addirittura le trame in base ai consigli e a i desideri dei lettori più accaniti.

Presentatevi sul mercato solo dopo aver raggiunto la consapevolezza di aver fatto del vostro meglio e che la vostra opera è completa e adatta per essere commercializzata.

Se vi presenterete con una opera non curata perche siete stati troppo frettolosi o poco curati allora riceverete critiche negative che potrebbero compromettere la vostra credibilità di scrittori. Quindi non siate frettolosi e pubblicate solo quando voi stessi e i vostri recensori di fiducia sarete soddisfatti del lavoro realizzato.

Ancora più importante della bontà del libro realizzato è la bontà della campagna di marketing.

Se nessuno sa che esiste il vostro libro difficilmente verrà comprato da qualcuno e rischiate di rimanere degli autori anonimi.

Mettetevi in testa che se volete fare self-publishing dovete spendere tanto tempo nella promozione del vostro libro.

In questa guida abbiamo visto come sfruttare i social network per pubblicizzare le nostre opere ma esistono anche altre strade percorribili. Potreste, ad esempio, chiedere a qualche libreria di fare una presentazione del vostro libro. Accertatevi che la libreria vi metta a disposizione il locale gratuitamente ma prendete comunque in considerazione il fatto che dovrete realizzare locandine e volantini da distribuire per pubblicizzare l’evento.

Per i lettori il rapporto con l’autore è molto importante quindi cercate di alimentare le loro aspettative mantenendo aggiornati i vostri blog, pubblicando dei video aggiornati sulle vostre opere e attività.

Arrivati a questo punto vi ho detto veramente tutto quello che sapevo sul mondo del self-publishing. Spero che la mia esperienza possa esservi di esempio e che questo manuale riesca a guidarvi agevolmente nella pubblicazione del vostro primo libro (di successo).

Questo testo è estratto dalla collana “Guida al Self-Publishing” di Simone Moretti.

La collana “Guida al Self-Publishing” è composta dai seguenti cinque volumi:
VOL.1: Creiamo un eBook con Kindle Direct Publishing
VOL.2: Creiamo un libro cartaceo con CreateSpace
VOL.3: Creiamo libri cartacei ed ebook con Lulu
VOL.4: Promuovere un libro con il social media marketing
VOL.5: Self-Publishing: Guida Completa

Creiamo un eBook con Kindle Direct Publishing

Creiamo un eBook con Kindle Direct Publishing

Creiamo un libro cartaceo con CreateSpace

Creiamo un libro cartaceo con CreateSpace

Creiamo libri cartacei ed ebook con Lulu

Creiamo libri cartacei ed ebook con Lulu

Promuovere un libro con il social media marketing

Promuovere un libro con il social media marketing

Self-Publishing: Guida Completa

Self-Publishing: Guida Completa

Licenza Creative Commons
Guida al self-publishing by Simone Moretti is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at https://simonemoretti75.wordpress.com/2013/08/01/guida-self-publishing-sommario/.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...